INDICAZIONI GEOGRAFICHE

Supporto professionale per lo sviluppo di una strategia di tutela delle indicazioni geografiche, delle denominazioni, dei marchi e dei diritti di proprietà intellettuale nel settore delle produzioni agroalimentari e vitivinicole tipiche

Realizzazione di ricerche di anteriorità e novità per le opportune valutazioni di registrazione e attivazione di sorveglianze specifiche per identificare e bloccare eventuali usi impropri 

Maturata esperienza nel settore di riferimento e capacità di supporto professionale in tutela dei diritti di proprietà intellettuale al comitato promotore nel complesso iter per ottenere il riconoscimento dell’indicazione geografica

Tutelare a livello internazionale il nostro patrimonio agroalimentare e vitivinico è fondamentale per combattere la concorrenza sleale di chi usa l' "Italian sounding" in modo ingannevole

L'Italia è il Paese a livello europeo con il maggior numero di denominazioni di origine protetta (DOP) e di indicazione geografica protetta (IGP).
I nostri prodotti tipici vanno tutelati sia come garanzia sull'origine per il consumatore, sia per salvaguardare l'intera filiera produttiva fedele a specifici disciplinari di produzione.

Tutelare a livello internazionale le denominazioni di origine e le indicazioni geografiche permette di valorizzare le eccellenze del nostro Paese e ridurre il rischio di contraffazione o concorrenza sleale da parte di chi usa l’ “Italian sounding” in modo ingannevole.
La preziosità del nostro patrimonio agroalimentare e vitivinicolo, e delle imprese che lavorano in questi settori, richiede strumenti e strategie specifiche per la tutela dei nostri prodotti, della loro origine e della loro immagine.

Servizi personalizzati in base alle diverse esigenze​

Vuoi difendere l'indicazione geografica del tuo territorio?

Ti aiutiamo a tutelare le eccellenze dei tuoi prodotti in ambito agroalimentare e vitivinicolo

Domande frequenti

Qual è la differenza tra DOP e DOC?

DOP e DOC sono diciture che trasmettono al pubblico informazioni sulle qualità e caratteristiche di un certo prodotto.
La DOP (Denominazione di Origine Protetta) è utilizzata in ambito UE, e viene associata a prodotti alimentari (ad es. formaggi, aceto, prosciutto, ecc.) e bevande (es. vino). La DOP comunica che il prodotto è originario di un determinato luogo, regione o, in casi eccezionali, Paese. Inoltre, il prodotto ha qualità o caratteristiche che dipendono essenzialmente o esclusivamente da un particolare ambiente geografico e dai suoi intrinseci fattori naturali e umani, le fasi produttive si svolgono in quella zona geografica delimitata.
In Italia, per quanto riguarda i vini, le DOP si classificano in DOC (Denominazione di Origine Controllata) e DOCG (Denominazione di Origine Controllata Garantita).

È possibile la registrazione di un'indicazione geografica come marchio?

I prodotti DOP/IGP possono essere oggetto di marchi collettivi, ossia marchi registrati detenuti, in quanto tali e per definizione, da consorzi di tutela o comunque da associazioni di produttori, fabbricanti, ecc.

È possibile tutelare una ricetta tradizionale?

Sì, la legislazione dell’Unione Europea, a determinate condizioni, consente di proteggere un termine che designa un metodo di produzione tradizionale o una ricetta tradizionale (c.d. STG - Specialità Tradizionali Garantite). Per fare alcuni esempi, sono protette in questo modo la rinomata “mozzarella”, oppure più recentemente ha ricevuto tutela la specialità italiana dei “vincisgrassi alla maceratese”, un piatto tipico della provincia di Macerata, presente nella tradizione da oltre 80 anni, la cui ricetta annovera specifici ingredienti ed è stata tramandata grazie alla tradizione orale.