English

Patent Box

Il cosiddetto PATENT BOX, di cui molto si è detto nell’ultimo anno, è un sistema opzionale per richiedere (e forse ottenere) una riduzione delle imposte sul reddito gravanti sulle imprese che producono beni o servizi nei quali siano incorporati beni immateriali come ad esempio marchi e brevetti, derivanti da investimenti in ricerca e sviluppo.

Si tratta di un'agevolazione fiscale con molte sfaccettature e complessa da gestire. Per darne un’idea citiamo alcune frasi estratte dal quotidiano “Il Sole 24 Ore”:

Sabato 21 novembre 2015, pag. 21:
“(…) Non siamo davanti ad una norma standardizzabile, per cui sarà il ruling, basato sulla contabilità industriale delle singole imprese, a concretizzarla. Ogni caso parte da una situazione diversa, e non è possibile dare una regola generale (…)”

Mercoledì 11 novembre 2015, pag. 3:
“(…) Prima di fare la scelta, però, è opportuno effettuare un’analisi dei costi e benefici, dato che, soprattutto per le imprese di piccole e medie dimensioni, gli oneri (fissi) amministrativi e professionali del regime saranno sicuramente rilevanti, mentre resta ancora tutto da valutare l’effettivo beneficio derivante dalla parziale detassazione del reddito (…)”.

Attenzione quindi ai facili entusiasmi e a non perdere troppo tempo per una cosa che potrebbe interessare solo una piccola parte delle imprese.

A nostro avviso, l’impresa deve valutare le possibilità offerte da questa agevolazione innanzitutto col proprio consulente fiscale ed amministrativo e poi eventualmente col proprio consulente in proprietà industriale per quanto riguarda i marchi, i brevetti, ecc.

Senza fare riassunti o interpretazioni necessariamente parziali, indicheremo poi le fonti originali da cui trarre informazioni ufficiali che consigliamo di leggere attentamente, restando comunque a disposizione per ogni chiarimento che ci riguardi e che possiamo dare come consulenti in marchi.

 

Cercando di semplificare il discorso, proponiamo una sequenza di domande e/o considerazioni che ogni imprenditore può, nel frattempo, cominciare a porre a sé stesso.

1. Domande relative a ciascun prodotto:

1.1 Ho svolto l’attività di ricerca e sviluppo richiesta per ottenere l’agevolazione come previsto dall'art.8 del decreto 30 luglio 2015 sotto riportato?
1.2 Tale attività ha prodotto beni immateriali come marchi, brevetti ecc.?
1.3 Tali beni sono utilizzati nel processo produttivo?
1.4 Da tale utilizzazione sono derivati ricavi?
1.5 Da tali ricavi, sottratti i costi, ho conseguito utili?
1.5 I beni immateriali sono tutelabili/tutelati con diritti di privativa come registrazioni di marchi, brevetti, ecc.?
1.6 Sono in grado di dimostrare contabilmente quanto richiesto dalla procedura di ruling? (In pratica una contabilità/bilancio per ogni singolo prodotto; il ruling è una procedura per raggiungere un accordo in contraddittorio con l'AgE per determinare i costi e i ricavi che costituiranno il reddito agevolato su cui calcolare l'agevolazione fiscale)
1.7 Se e quando mi conviene presentare l’istanza per esercitare l’opzione patent box? (Tenendo conto che questa rimane obbligatoria per almeno 5 anni)

Se la risposta a tutte le domande è SI per uno più prodotti e/o servizi, occorre fare ulteriori

2. Considerazioni su ciascun prodotto e in generale per tutta l’azienda:

2.1 Economiche gestionali e produttive;
2.2 Amministrative/Fiscali/di Bilancio in relazione anche agli anni precedenti;
2.3 Tecniche/giuridiche sui diritti di marchi, brevetti ecc. che si possono mettere in campo (già acquisiti o da acquisire, tenendo conto per questi ultimi che potrebbero anche non essere ottenute le registrazioni, ecc.). I marchi potrebbero a breve essere esclusi dal sistema di agevolazione;
2.4 Rapporto fra azienda e Agenzia delle Entrate in seguito al ruling;
2.5 Riduzione presunta ed effettiva delle imposte derivante dall’accordo di ruling;
2.6 Il gioco vale la candela? Valutare il rapporto fra costi per consulenza, tempo, adeguamento contabile/amministrativo, tutela dei diritti di privativa tramite registrazioni, brevetti ecc. da una parte e la riduzione effettiva delle imposte dall’altra.

 

Link dei documenti ufficiali finora pubblicati:

NUOVO - Primi chiarimenti in tema di Patent Box - Agenzia delle Entrate

NUOVO - Provvedimento del 01/12/2015 - Disposizioni concernenti l’accesso alla procedura di accordo preventivo connessa all’utilizzo di beni immateriali - Agenzia delle Entrate

Informazioni sul Patent Box - MISE

Testo del Decreto di attuazione del 30 luglio 2015 e Relazione illustrativa - MEF

Istruzioni sul Patent Box - Agenzia delle Entrate

Modello per la comunicazione della scelta del regime opzionale - Agenzia delle Entrate